previous arrow
next arrow
Slider

La produzione pittorica di Dino Ferrari, nell’eterogeneità e versatilità che mostra immediatamente ad un primo sguardo, potrebbe far pensare ad un’incertezza
dell’artista nel trovare un linguaggio personale, nel confronto costante con le grandi correnti dell’arte tra fine 800 e 900.
Questo ad uno sguardo superficiale, poiché se all’osservazione subentra la riflessione, ci si accorge di come la sua arte si sia sviluppata
per sovrapposizionedi strati, capaci di vivere simultaneamente lungo tutta la sua vita
“.
Daniele De Angelis


Dino Ferrari nasce ad Ascoli Piceno il 29 maggio 1914, nel quartiere di S. Maria inter vineas, dove il padre ha un laboratorio di ebanisteria. Già nei primi anni manifesta il suo interesse per l’arte, restando notevolmente impressionato da un’incisione di Paul Gustave Doré raffigurante il Conte Ugolino della Commedia di Dante, riprodotta su di una cartolina da cui non si separerà mai più.